ASPIC Piemonte Liguria, nati per ascoltare

Master in counseling professionale

A chi si rivolge 

Ai professionisti dell’ambito sociale e sanitario ai quali vengono richieste avanzate competenze tecniche di comunicazione ed interventi di sostegno: psicologi, medici, infermieri, educatori, insegnanti, assistenti di comunità,  fisioterapisti, pedagogisti ecc…

Ai professionisti che utilizzano la comunicazione come strumento di lavoro e che vogliono ampliare le proprie competenze e potenziare le proprie risorse: consulenti, formatori, selezionatori, gestori di risorse umane, manager, avvocati, liberi professionisti di ogni settore.

A coloro che svolgono la propria attività a contatto con il pubblico e desiderano migliorare le proprie capacità comunicative e di relazione: front-office, reception, operatori di volontariato.

Agli studenti di scienze umanistiche che desiderano iniziare sin da ora un percorso di formazione personale che li prepari a relazionarsi con il mondo del lavoro: neo-laureati, laureandi, neo-diplomati.

Obbiettivo del corso 

Raggiungere una competenza concreta ed operativa nell’ambito dei settori professionali di appartenenza. Affinare la consapevolezza personale per un comportamento relazionale basato sulle capacità di ascolto e di risposta efficace.

Aumentare la propria sicurezza di base per condurre una comunicazione interpersonale positiva.

Contenuti

Il quadro di riferimento teorico-applicativo è basato sui principi fondamentali dell’indirizzo pluralistico integrato e della filosofia umanistica. Il Counseling Pluralistico Integrato, sintetizzato dall’ASPIC, prevede un approccio  non direttivo centrato sulla persona di C. Rogers e sulla prassi semidirettiva della Gestalt di F. Perls e comprende contributi significativi dell’Analisi Transazionale, della P.N.L., dell’Approccio cognitivo-comportamentale e del modello Sistemico-relazionale.

Programma del Master Counseling professionale

Argomenti del primo anno:

  • Introduzione al Counseling, pragmatica della Comunicazione e stili comunicativi
  • L’ascolto attivo di Carl Rogers
  • Le barriere alla comunicazione e approfondimenti su Carl Rogers
  • Il colloquio di counseling nella relazione d’aiuto ed elementi del primo colloquio
  • Orientamenti e utilizzo del counseling
  • Livelli dellEsperienza e introduzione alla “Comunicazione Non Verbale”
  • Counseling e Counseling espressivo
  • Modalità relazionali
  • Tecniche di intervento utilizzabili nel Counseling
  • Salutogenesi I
  • La struttura dell’esperienza

Argomenti del secondo anno:

  • PNL 1- I sistemi rappresentazionali
  • Counseling corporeo
  • Counseling di coppia, con le famiglie ed elementi di mediazione familiare
  • Rilassamento, tecniche immaginative ed il lavoro con le metafore
  • Counseling individuale in gruppo e counseling di gruppo

Argomenti del terzo anno:

  •  Supervisione
  • PNL 2 il Metamodello
  • Competenze di autopromozione
  • Piani di intervento per incontri di Counseling
  • Etica e deontologia nel Counseling
  • Conduzione di gruppi di Counseling